alla faccia di tutti e tutto…

… sono felice, sarò felice. se aspetti la perfezione non lo sarai mai. ci sarà sempre una percentuale più o meno alta di “rogne”, inghippi, imperfezioni. Non si scappa. Ma il segreto è surfarci sopra. Io mi facevo andare a fondo, un piccolo intoppo diventava una montagna. Un disguido, mi faceva andare in ansia.
Adesso, è ancora cosi, ma meno. cerco di improvvisare, di accettare che non sempre posso dettare io i tempi. ma nel frattempo, posso fare quello che voglio. Essere felice. Ringraziare per le gioie che la vita mi ha riservato, le sorprese che sono arrivate. le piccole conquiste. E poi… mai fermarsi. sognare sempre, sognare in grande, lavorare duro per realizzare i propri sogni. che sulla strada per farlo ci saranno belle sorprese.
Parole come “accettarsi”, “amarsi” sono vere, risuonano finalmente in me. Le mie ciccette, le mie occhiaie, la mia maldestrità (eeheh)… sono li. posso migliorarle, e lo farò, ma sono le mie compagne di viaggio. Cerco più tempo x me, per leggere, per visitare posti nuovi, è il mio obiettivo.

E amare, amare forte, amare per prima. Non mi aspetto di essere ricambiata, voglio solo far sentire il mio amore a chi mi è accanto. E questo mi spaventa a morte. è una sfida. Una sfida per essere più felice. se alle mie rose risponderanno con della cacca… soffrirò, ma non sarò meno felice, perchè ho capito che la felicità viene da dentro. e niente e nessuno può togliermela.
non sono impazzita, avrò sempre i miei alti e bassi… ma cercherò di tenere ben salda questa convinzione. Alla fine sono passata attraverso 2 grossi lutti (con tutto quello che comporta la chiusura di una casa dove hai passato la vita) , la fine di 1 storia, la perdita di un lavoro, la perdita di 2 amicizie importanti in 3 anni. ora festeggio 10 mesi di “no drama” in cui non sono stata immune da sfighe varie… il mio corpo che come un soldatino non mi aveva dato problemi ha somatizzato la qualunque. Però sono arrivati: un nuovo lavoro, un nipotino tondo come una mela, e due bellissimi occhi blu che mi fanno ancora sciogliere quando mi guarda. Nulla è stato facile, l’assestamento complicato. la voglia di mollare tanta. eppure sono qui. sorrido e tengo botta. Credo negli unicorni. io li ho visti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...